COVID 19 E SICUREZZA DEI LAVORATORI

Una platea virtuale di 150 persone per l’incontro organizzato dalla UIL Marche

“Nuove procedure Covid-19”: un seminario di approfondimento sulle misure di sicurezza da adottare nei luoghi di lavoro. E’ stato organizzato dalla UIL Marche in una sala virtuale che ha fatto incontrare circa 150 persone tra RLS (Responsabili dei lavoratori per la sicurezza), RSU (Rappresentanti sindacali unitari) , delegati e quadri sindacali, che hanno partecipato attivamente all’ iniziativa.

All’incontro, presieduto dalla Segretaria organizzativa UIL Marche Claudia Mazzucchelli, hanno partecipato Susanna Costa del Servizio di Sicurezza e Prevenzione della UIL nazionale e Riccardo Morbidelli, Coordinatore OPRA Marche, che dopo aver illustrato dettagliatamente i contenuti del Protocollo Covid-19 sottoscritto con il Governo o scorso 14 marzo da Cgil Cisl Uil e organizzazioni datoriali, hanno risposto alle numerose questioni sollevate dai partecipanti. La loro provenienza lavorativa  fortemente differenziata sia in termini di settore produttivo sia di dimensioni aziendali, ha permesso di tracciare uno spaccato particolarmente ampio dei casi e delle problematiche ad oggi presenti negli ambienti di lavoro: dalle aziende manifatturiere e alimentari ai cantieri edili ,dai trasporti all’assistenza agli anziani, dalla scuola agli uffici, fino al commercio, alla raccolta rifiuti ecc..

Il Segretario generale UIL Marche Graziano Fioretti ha concluso sottolineando come le numerose domande e la molteplicità degli aspetti trattati rappresentino la complessità della tematica, sulla quale la UIL Marche intende continuare a porre la massima attenzione, fornendo ai propri iscritti e ai propri rappresentanti tutte le informazioni utili alla salvaguardia della tutela dei lavoratori. Un principio che viene ribadito anche con lo slogan scelto da Cgil Cisl Uil per questo Primo Maggio: “Il lavoro in sicurezza per costruire il futuro”.