BANDO STRAORDINARIO EMERGENZA AFFITTI

I Sindacati degli inquilini di Cgil Cisl Uil chiedono la costituzione  di un fondo speciale  d’emergenza

Nella  videoconferenza del  4 giugno  indetta dalla regione Marche  con Uniat, Sunia e Sicet Marche,  sono state approfondite  le norme del  bando relativo alla  nostra proposta  unitaria  di costituzione immediata di un fondo speciale  d’emergenza da destinare  alle famiglie in difficoltà economica per il  pagamento dei canoni di locazione a seguito  dell’emergenza Covid19 .

Al termine della riunione  l’assessore Casini ha preso impegno che il bando proposto verrà approvato con apposita  delibera nella prossima giunta e avrà rapide procedure attuative.

Il fondo disponibile ammonta a 3 milioni di euro e in sintesi, riguarda la copertura del 60% del canone per n.3 mensilità (marzo, aprile maggio) con un contributo massimo di euro 300 mensili  da adeguare in base al numero di  domande  ed è rivolto alle famiglie  che hanno avuto in quel  periodo una diminuzione del reddito di almeno il 30%.  A questo bando speciale , seguiranno  poi quelli già previsti  per il sostegno alla locazione e alla morosità incolpevole,  finanziati dallo Stato con i decreti Cura Italia e Rilancio, per un importo presumibile  a favore della regione Marche di circa 6,5 milioni.

Se pur e’ apprezzabile la volontà  d’intervenire, tali risorse non sono  sufficienti a soddisfare il fabbisogno delle famiglie  impoverite e in emergenza affitti e, per  evitare il moltiplicarsi degli sfratti, saranno necessarie altre risorse aggiuntive.

“In attesa dell’emanazione del bando – sostiene il Presidente regionale dell’Uniat-Uil Bruno Ulisse – esprimo una  personale soddisfazione  per il lavoro svolto con le altre associazioni  ed  in particolare per la piena condivisione  dell’Assessore regionale  alla nostra proposta,  che risulterebbe tra le prime  messe  in campo nel territorio nazionale  per emergenza affitti.”