BOMBARDIERI: “CHIEDIAMO AL GOVERNO DI RIDISEGNARE IL FUTURO DEL NOSTRO PAESE”

Il leader della UIL a Jesi al Consiglio UIL Marche e a Recanati per un omaggio a Leopardi

Il Segretario generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri, ha partecipato questo pomeriggio, a Jesi, al Consiglio confederale della Uil Marche, che ha sancito il cambio al vertice dell’Organizzazione regionale: Graziano Fioretti, dopo 22 anni, ha passato il testimone a Claudia Mazzucchelli .
A margine dell’iniziativa, Bombardieri ha ricordato le prossime iniziative messe in campo da Cgil, Cisl, Uil, “Abbiamo costruito una piattaforma unitaria – ha detto il leader della Confederazione di via Lucullo – e saremo in piazza già mercoledì 29 luglio per sostenerla. Chiediamo al Governo di ridisegnare il futuro del nostro Paese e di farlo utilizzando i fondi europei, individuando gli asset strategici, a cominciare dagli investimenti nelle infrastrutture, nella sanità pubblica e nel lavoro stabile e futuro, per la dignità delle lavoratrici e dei lavoratori. Venendo qui a Jesi – ha proseguito Bombardieri – mi sono fermato a Recanati, presso il Centro nazionale di Studi Leopardiani, per omaggiare la memoria di un grande intellettuale. Nella nostra idea di futuro, la cultura e la conoscenza, infatti, hanno un ruolo importante. Nel corso degli anni, le lavoratrici e i lavoratori di questo territorio, già provato dal terremoto, hanno dimostrato che è possibile coniugare quei valori con la crescita industriale e lo sviluppo. Per superare anche l’attuale crisi – ha concluso Bombardieri – e puntare al rilancio, bisogna riprendere questa strada nella regione e nel Paese”.