Sanità, il contratto va rispettato: il sindacato vigila sugli impegni presi dall’Asur

Nel pomeriggio odierno si è svolto l’incontro dei Segretari Regionali Marche di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL con la Direzione Generale ASUR. Presenti per la parte pubblica, il Direttore Amministrativo dott. P.L. Gigliucci ed il Direttore del Personale Dott. F.Trobbiani. Assente il Direttore Generale dott.ssa N. Storti perché contemporaneamente impegnata in una riunione in Regione.

I Segretari Regionali a fronte dell’ordine del giorno molto corposo, composto da proposte di Regolamenti e Linee d’Indirizzo inerenti lo schema di C.C.I. 2021, le progressioni di carriera, il diritto alla mensa, l’orario di lavoro, l’elezione dei RR.LL.SS, hanno ribadito alla Direzione Generale, che le materie oggetto di confronto e contrattazione, dovranno essere attenzionati nei singoli territori quindi dalle rispettive RR.SS.UU. Detto ciò, l’apporto costruttivo di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL delle Marche non mancherà. Per questo, al fine di favorire la predisposizione di testi il più possibile condivisibili anche dalle RR.SS.UU, nei prossimi giorni, faranno giungere alla Direzione ASUR le proprie osservazioni.

Cuore della riunione è stata la discussione, talvolta accesa, nata dalla ferma richiesta della parte sindacale all’ASUR, di non sottrarsi al compito di garante nei confronti di tutti i dipendenti delle cinque Aree Vaste, che legittimamente chiedono equità di trattamento e rispetto delle norme contrattuali e di specifiche sentenze. A tal proposito FP CGIL, CISL FP, UIL FPL in quanto firmatari del CCNL Sanità quindi legittimati a farlo contrariamente ad altre Organizzazioni non firmatarie, hanno sollecitato la Direzione Generale di farsi SUBITO parte proattiva nei confronti delle Direzioni di Area Vasta per il superamento di tre problematiche ancora irrisolte:

– applicazione dei tempi di vestizione/svestizione secondo quanto previsto dal CCNL (con salvaguardia degli accordi decentrati di miglior favore);

– diritto alla mensa o al buono sostitutivo in base a quanto stabilito dalla sentenza della Corte di Cassazione 01-03-2021 n. 5547;

– riconoscimento uniforme ai lavoratori delle Aree Vaste aventi diritto, delle festività infrasettimanali.

A fronte di una così ferma e risoluta presa di posizione sindacale, il Direttore Amministrativo ed il Direttore del Personale, hanno assunto l’impegno già domani, di inviare alle Direzioni delle Aree Vaste un sollecito invito ad applicare i tempi di vestizione/svestizione secondo quanto previsto dal Contratto Nazionale. Hanno inoltre assunto l’impegno, dopo aver approfondito normative e sentenze, di emanare propri atti d’indirizzo, per il riconoscimento uniforme sia delle festività infrasettimanali sia, alla luce delle novità intervenute recentemente, del diritto alla mensa o al buono sostitutivo.

Le Segreterie Regionali Marche di FP CGIL, CISL FP, UIL FPL monitoreranno attentamente il rispetto degli impegni presi dall’ASUR anche per tutelare maggiormente i lavoratori nei confronti di Sindacati non firmatari del Contratto Nazionale che portano avanti iniziative tese ad illudere o strumentalizzare i dipendenti chiedendo, non senza un minimo di ipocrisia, il rispetto di articoli e diritti del CCNL da loro non sottoscritto.

Le Segreterie Regionali CGIL CISL e UIL hanno chiesto di procedere alle stabilizzazioni di tutto il personale che ha maturato i requisiti e di procedere con le mobilità regionali e extra regionali per tutti i profili. L’Azienda si è impegnata a procedere nelle prossime settimane alle stabilizzazioni e alle mobilità.