Dal 15 settembre se l’autostrada è un inferno si può chiedere il rimborso: i consigli dell’Adoc

Nonostante il 20 settembre riapriranno i cantieri lungo l’A14 tra Pedaso e San Benedetto, c’è una buona notizia per chi viaggia lungo quel tratto di costa. Dal 15 settembre, è attivo il servizio cashback del pedaggio autostradale per indennizzare gli automobilisti in caso di code causate dalla presenza di cantieri. Come fare? Abbiamo preparato una sintesi con le indicazioni per aderire a questa iniziativa prevista nell’ambito del piano strategico del nuovo assetto societario di Autostrade per L’Italia.

• Scaricare l’applicazione gratuita Free To X disponibile per dispositivi Android e IOS

• Nella sezione Cashback sarà possibile ottenere un rimborso per pagamenti con carta di credito, carta di debito, Viacard, contante e dispositivi di tele pedaggio. Per quest’ultimi sarà sufficiente inserire i riferimenti relativi al dispositivo prescelto limitandosi alla conferma dell’itinerario. Per gli altri sarà necessario inviare, tramite app, una foto della ricevuta di pagamento ritirata al casello d’uscita

• I rimborsi andranno da un 25% al 100% del pedaggio versato e saranno riconosciuti per ritardi superiori ai 15 minuti . Gli standard di riferimento sono 100km-h per veicoli leggeri e 70km-h per veicoli pesanti

• Gli unici ritardi riconosciuti sono quelli dovuti alla presenza di cantieri per lavori sulla rete di Autostrade per l’Italia che influiscono sulla fluidità dei transiti a causa della riduzione delle corsie originariamente disponibili.

• NON rientrano tra i ritardi oggetto di rimborso quelli causati da: traffico intenso, incidenti, eventi meteo, manifestazioni o altre condizioni non riconducibili all’ammodernamento della rete autostradale

• Gli accrediti avverranno da gennaio 2022

• Fino al 31/12/2021, termine della fase di sperimentazione dell’App, i rimborsi saranno accumulati nella sezione “borsellino”

• Sono in via di definizione le modalità per l’accreditamento dei rimborsi.

• Nel sito www.freeto-x.it sono disponibili i canali di supporto agli utenti per richiedere il rimborso

Contattateci al 3426556430 PER SEGNALARE EVENTUALI PROBLEMATICHE RILEVATE