Tasse, 730/2022: tutte le novità

Si è appena conclusa a Bologna la #ConsultaNazionale del CAFUIL che ha visto partecipare i responsabili della singole Corrispondenti territoriali delle regioni delle Marche, Lazio, Umbria, Toscana, Liguria, Trentino e quella dell’Emilia Romagna; un primo appuntamento che anticipa le altre due date di Roma e Milano dove il CAFUIL concentra la propria formazione sulle novità del 730 2022 e su quegli aspetti fiscali che impatteranno sull’attività dei nostri centri di assistenza nei prossimi mesi.

Una Formazione di Qualità continua e costante come sempre contraddistingue il CAF UIL. L’apertura dei lavori alla Consulta Nazionale di Bologna ha visto il saluto di Giuliano Zignani, Segretario Generale della UIL Emilia Romagna, che ha portato il benvenuto della sua regione e ha ringraziato il CAF UIL per il suo lavoro di successo e la sua presenza su tutto il territorio, regionale e nazionale.

Alla Consulta Nazionale di Bologna anche il Tesoriere della UIL – Unione Italiana del Lavoro. Due i punti che ha voluto toccare. Prima di tutto ha sottolineato la dedizione delle operatrici e degli operatori del Caf Uil, che anche nei momenti di difficoltà più estrema sono riusciti a garantire ai cittadini i servizi richiesti. Poi, proprio per il ruolo che ricopre, Benedetto Attili ha messo al centro del suo intervento la trasparenza, che deve essere il primo valore e il primo obiettivo di ogni Caf Uil sul territorio, perché da quella dipende la stessa trasparenza della Uil.

Alla Consulta Nazionale di Bologna ha poi preso la parola Giovanni Angileri, Presidente del Caf Uil nazionale. Il suo intervento si è incentrato sul difficile momento sociale che le famiglie italiane si trovano a vivere a causa della guerra in Europa, dei rialzi energetici e della difficile uscita dal post pandemia. Il carovita va quindi combattuto da subito, prima che diventi sistemico. Ha poi ringraziato i presenti per i risultati in termini di 730 e ISEE, spronandoli a fare ancora meglio nel nuovo anno fiscale.

Secondo Andrea Catalani, Coordinatore del CAF UIL Marche, sono poche, ma pur sempre da rilevare, le novità introdotte sul modello da parte dell’Agenzia dell’Entrate (vedi allegato). In primo luogo c’è da ricordare il “Trattamento integrativo di 1.200 euro” riferito alla riduzione della pressione fiscale del lavoratore dipendente, che se non si è usufruito nel corso dell’anno in busta paga, con la predisposizione del modello 730, si ha la possibilità di ottenerlo con il conguaglio fiscale di agosto.

Ulteriore novità è il credito d’imposta maturato dai giovani under 36 con ISEE non superiore a 40.000 euro per l’acquisto della prima casa assoggettato ad IVA. Importanti novità anche in campo edilizio dove trova spazio nel modello 730 2022 il Superbonus 110%, le colonnine di ricarica elettrica e l’innalzamento del limite a 16.000 euro per il Bonus Mobili.

Inoltre è stato introdotto il Bonus Musica, c’è l’innalzamento della quota detraibile per le spese veterinarie, il credito d’imposta per i depuratori dell’acqua e novità inerenti le Locazioni Brevi. Continua Catalani dicendo che la campagna fiscale legata al modello 730 2022 è alle porte; gli operatori stanno ultimando il loro periodo formativo ottenendo i crediti formativi previsti da normativa e i nostri uffici sono già attivi nel raccogliere le prenotazioni per i propri assistiti.